• Home
  • Suoni e Cimatica

Kimatica: il suono struttura la materia

Il nome Kimatica deriva del greco (Kùma), che significa flutto, inteso come onda creatrice. E' una scienza che studia le forme e le figure create dalle diverse frequenze, che possono essere sonore, elettromagnetiche o di un’altra fonte. I riferimenti al suono non sono causali o metaforici. Il suono è realmente agente creatore.

Nell'universo esistono 92 tipi di atomi, più o meno complessi. La vibrazione è l'architetto dell'universo. Tutto vibra, non a caso, Tutte le strige di energia, reagiscono a determinate leggi, comprensibili matematicamente, e capite ora, utilizzando strumentazioni scentifiche.

Ma è solo nel 1787 che il giurista, musicista e fisico tedesco Ernst Chladni pubblicò “Entdeckungen uber die theorie des Klanges” (scoperte sulla teoria dei suoni). In questa ed in altre opere egli pose le fondamenta di quella disciplina della fisica che avrebbe poi assunto la denominazione di acustica, la scienza del suono. Uno dei successi di Chlandi fu quello di escogitare un metodo per rendere visibile quello che le onde sonore generavano. Con l’ausilio di un archetto di violino che sfregava perpendicolarmente lungo il bordo di lastre ricoperte di sabbia fine, egli realizzò gli schemi e le orme che oggi vanno sotto il nome “figure di Chladni".
campane tibetane in acqua

Dimostrò quindi una volta per tutte che il suono di fatto influisce sulla materia fisica e che ha la prerogativa di creare schemi geometrici. In questo modo Chaldni dimostra che il suono è portatore di informazioni archetipiche e influisce realmente sulla materia. Inizia cosi a studiare a fondo l’argomento fondando una nuova scienza, la Kimatica.
Tutta via è solo nel ventesimo secolo che la kimatica inizia ad creare interesse, soprattutto grazie ad uno scienziato svizzero, Hans Jenny. Utilizzando delle apparecchiature moderne Jenny misurò, fotografò, sperimento gli effetti delle vibrazioni sonore di ogni tipo su diversi materiali e scoprì che le forme create dal suono erano prevedibili. Stimolazioni sonore ripetute nel tempo,come ad esempio sequenze vocaliche (ooo,aaaa,) corrispondevano sempre alle stesse figure. Scopri anche che recitando suoni antichi linguaggi come sanscrito o l’ebraico antico, le figure che i generavano sul materiale (licopodio) in ambiente acqueo, riproducevano esattamente il simbolo della lettera che veniva pronunciata.

Ora sappiamo che tutto il nostro universo si basa su una scala armonica, dove tutte le vibrazioni fanno parte di queste proporzioni, suddivise in ottave. Anche noi siamo vibrazione, rientrando nello spetto luce, come quello che vediamo nel cielo l'arcobaleno. In base alla frequenza in cui noi vibriamo, per risonanza tutto l' universo si muoverà di consegueza. Il suono affina le nostre vibrazioni, ripuliscono le nostre scale armoniche, riordinano le vibrazioni perdute, informando tutte le nostre cellule e le nostre stringe energetiche. Un lavoro nel universo più profondo, nei posti più piccoli dell'universo dove le informazioni sono automatiche e l'equilibrio genera salute. Riportare le frequenze giuste in noi, significa ripulire e riordinare casa, chiamando l'architetto dell'universo, che interviene, come una scansione in un pc.

Iscriviti alla newsletter

Ricevi in anteprima le informazioni su corsi ed eventi in programma.
captcha  Privacy e Termini di Utilizzo